Pizzo dei Piazz

Alla prima rotonda all'ingresso di Morbegno (per chi proviene da Milano) prendamo a destra ed alla successiva ancora a destra; dopo un ponte imbocchiamo la provinciale della Val Gerola, saliamo a Gerola Alta e all'uscita dal paese lasciamo la strada per Pescegallo per prendere a destra, imboccando la strada che termina a Laveggiolo, dove parcheggiamo (m. 1471).

Ci incamminiamo sulla pista che procede verso ovest-sud-ovest, in direzione dell'imbocco della Val Vedrano, lasciandola però non appena vediamo sulla sinistra un sentiero che se ne stacca traversando più basso fino al torrente Vedrano, che supera su un ponticello, per poi salire sul versante opposto e tagliare più volte la pista. Alla fine restiamo sulla pista e giungiamo così alla casera quotata 1865 e proseguiamo sulla pista sterrata.

Giunti più o meno sul filo del dosso nel qale la pista si affaccia alla Valle della Pietra, troviamo, a destra della pista, l'evidente scritta "Segui traliccio Piazzo".

Lasciamo dunque la pista o per cominciare la salita a vista verso destra, seguendo la facile cresta di sud-est. Il tratto è abbastanza ripido, ma, raggiunto un primo grande traliccio, la pendenza si fa alquanto più mite.

Dopo un tratto quasi pianeggiante, la salita riprende, sempre sul filo del dosso, su traccia che ci porta ad un secondo grande traliccio. Oltrepassato un grande ometto, saliamo alla grande croce che non è proprio sulla cima, ma leggermente più in basso: qualche minuto di ulteriore cammino ci porta alla sommità erbosa del Piaz, a 2269 metri.

Difficoltà
E
Dislivello
800m
Partenza e arrivo
Laveggiolo - Casera q. 1865 - Monte Piazzo
Tempo
3 h