logo_diariovalle.jpg

Avventure, racconti, esperienze di chi la valle la vive tutti i giorni, per trovarti a scoprire il sapore del contatto con la natura.

Una tradizione lunga 500 anni

Nov 03, 2014

Complice la bellissima giornata di sole, domenica due novembre poco meno di 700 persone si sono ritrovate a Gerola Alta per partecipare alla funzione religiosa e ricevere in dono dal Comune un filone di pane ed un pezzo del rinomato formaggio Bitto.

Questa tradizione si perpetua dal 1600 quando Pietro de'Mazzi, detto Bedolino, ha lasciato l'alpe di Trona Soliva alla comunità di Gerola (con testamento redatto nel 1545) a patto che venissero celebrate sei messe in suo suffragio, che il giorno dedicato alla commemorazione dei defunti venissero distribuiti pane e formaggio a tutti i presenti alla messa e venisse dato un chilo di sale ad ogni capofamiglia residente il giorno di S.Martino.

Questo lascito è uno dei pochi rimasti in provincia perché legato a delle risorse che il territorio di Gerola ha sempre avuto, gli alpeggi e la produzione del Bitto, e, poiché è stato fatto al Comune,  non ha subito confische o incameramenti come è capitato con beni di proprietà della Chiesa.

bedolino08.jpg

bedolino06.jpg

 bedolino02.jpg

bedolino07.jpg

bedolino04.jpg



Tag:
Categoria:

blog comments powered by Disqus

 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. maggiori dettagli puoi trovarli nella nostra privacy policy.